Feudi San Gregorio

I vini

Feudi San Gregorio

Al tempo del pontificato di Gregorio Magno (590-604 d.C.) le terre del Sannio e dell'Irpinia, da sempre coltivate a vigne, costituivano il fondo sannitico del Patrimonio di San Pietro. Memoria ancora viva del Patrimonium Sancti Petri d'età gregoriana è la denominazione "San Gregorio" di una contrada collinosa di Sorbo Serpico. È qui che i Feudi di San Gregorio hanno la loro cantina ed è di queste radici storiche che l’azienda porta il nome.

Da sempre viene dedicata grande attenzione alla selezione dei terreni e all'impianto dei vigneti. I nuovi impianti sono realizzati riproducendo i vitigni storici e ascoltando i consigli dei vecchi vignaioli locali, completati dall'apporto di autorevoli tecnici e ricercatori.

Feudi di San Gregorio è oggi il marchio simbolo di una cultura del bere volta a riscoprire l’identità dei sapori mediterranei.
Salvaguardare la tradizione ricercandone tutte le potenzialità.